Feel Good in maschera!

💥Save the date: 01 Febbraio 2020 💥 Siete alla ricerca di un 🎭 Carnival party 🎊 diverso dai soliti? Bene, Feel Good si veste in maschera! Ed è in piacevolissima compagnia: Special media partner @ciccioriccio 📻! Insieme a noi ci saranno infatti Marcello Biscosi e Andrea Sabato con il loro show radiofonico! 🎤 ▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️▪️ Ticket 🎫 €10,00 comprende ingresso e finger food Bevande e cocktal esclusi Intrattenimento per i più piccoli 👩‍👧‍👧 Hai un po’ di tempo per decidere il travestimento…. durante la serata verrà premiata la maschera più bella! 🎭🎭 🎭🥉 L’ingresso è su prenotazione:  0831 617230 📧 info@feelgoodcellino.it potete anche inviare un messaggio sulla nostra pagina Facebook 🎭Feel your carnival 🎭

Feel Good lancia la sua #App!!!

💣 Nuova App Feel Good 💣 Con la nuova applicazione hai Feel Good a portata di mano! Ti permette di: ➡️ Prenotare i corsi ➡️ Prenotare i trattamenti al Centro Estetico ➡️ Prenotare ingressi in Spa ➡️ Gestire tutte le tue prenotazioni ➡️ Tenere sotto controllo i tuoi dati, i tuoi certificati e i tuoi voucher Non è stato mai così facile! Cosa aspetti? ⬇️ Scarica l’app ➡️ My Appy User ⬅️ e scannerizza il codice qr che trovi in reception.. ti daremo tutte le indicazioni ! E se avete dubbi o consigli da darci… proponete! ☎️ 0831 617230 📧 info@feelgoodcellino.it www.feelgoodcellino.it

Family Day

Feel Good propone il:
👪 Family day 👪 Ogni domenica dalle 9.00 alle 13.00 vi proponiamo l’ingresso in piscina insieme ai vostri figli, per trascorre una domenica lontano dagli impegnii e dal lavoro, e passare indimenticabili momenti di relax e divertimento per tutta la famiglia! Info e prenotazioni ☎️ 0831 617230 📧 info@feelgoodcellino.it 📌 www.feelgoodcellino.it

BABY “NUOTO”

Corsi di Acquaticità Neonatale: perché l’acqua aiuta i bimbi (ma anche i grandi)!

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un boom dei corsi di “nuoto” per piccolissimi in cui vediamo neonati – anche di poche settimane o pochi mesi – immergersi con i genitori in piscina. L’acquaticità neonatale è un’attività psico-motoria che si svolge, insieme al genitore, sotto la guida esperta dell’istruttore, in una piscina dedicata e monitorata (per garantire una temperatura costante di 34°C), dove i neonati ed i lattanti possono ritrovare un ambiente ideale di crescita e sviluppo. È un’attività sempre più richiesta ed apprezzata dalle mamme e dai papà perché rappresenta un momento unico ed irripetibile.

Si tratta di un’ esperienza che supporta la crescita dei neonati attraverso la relazione con l’acqua, ovvero l’ambiente con cui i piccoli hanno maggiormente confidenza dato che – per 9 mesi – all’ interno dell’utero materno sono stati immersi nel liquido amniotico. Quando vengono immersi in acqua, quindi, i piccoli riconoscono l’ambiente acquatico come un luogo familiare con cui si relazionano in maniera disinvolta, nonostante le loro capacità motorie nelle prime settimane (e nei primi mesi) di vita fuori dall’ acqua siano molto limitate. Si tratta per il neonato di una regressione tranquillizzante, che nel contempo lo mette in grande intimità con il genitore che lo accompagna in acqua, cullandolo fra le braccia.

Infatti i corsi di nuoto per neonati non sono pensati per insegnare a nuotare, ma più che altro per migliorare il suo sviluppo psicomotorio e per permettergli di stare a contatto con l’acqua che, per 9 mesi, è stato appunto il suo ambiente naturale. Una maggiore capacità di movimento nell’ acqua mette le basi anche per un migliore sviluppo delle capacità motorie che serviranno ai piccoli, più avanti, per iniziare a gattonare ed infine a camminare.

Perché è importante l’acquaticità neonatale?

Riscoprire l’acqua attraverso il gioco stimola percezioni sensoriali innate e libera l’immaginazione portando il bimbo in una dimensione particolare che lo aiuta a superare le difficoltà e a risolvere i problemi legati all’ ambiente. Ogni stimolazione ottenuta dal movimento in acqua contribuisce ad una maggiore consapevolezza emotiva e corporale permettendo di instaurare una relazione con il mondo esterno più serena ed equilibrata.

Quali sono i benefici del “nuoto” neonatale sul bambino e sui genitori?
  • Migliora lo sviluppo psico-fisico del bambino
  • Favorisce una migliore strutturazione dell’apparato scheletrico e muscolare
  • Accelera enormemente lo sviluppo del cervello
  • Stimola l’appetito
  • Favorisce il sonno
  • Salda indissolubilmente il legame affettivo con il genitore
  • Rinforza il cuore e tutto il sistema circolatorio
  • Migliora la socializzazione con gli altri bambini
  • Aiuta ed arricchisce lo sviluppo del linguaggio
  • Influenza precocemente la capacità di memorizzazione e tutte le future fasi di apprendimento

I Genitori sono sempre co-protagonisti, partecipi, attivi nella didattica e in qualsiasi momento ricevono risposte adeguate ed approfondite a tutte le loro domande. Immergersi in acqua con il proprio bimbo ha tanti benefici anche per i genitori che con il piccolo condividono questa esperienza che, a livello sensoriale, può essere molto intensa: spesso entrare in acqua con il bimbo aiuta a diminuire l’ansia e lo stress, sensazioni con cui è possibile che – nelle prime settimane dopo la nascita – le neo mamme e i neo papà si ritrovino a fare i conti.

Cosa Aspetti!!!  Vivi insieme al tuo bimbo emozioni irripetibili!!!  

Idrokinesiterapia – La Riabilitazione in Acqua: Esercizi ed Ausili

Accreditato per Fisioterapisti, Medici, Terapisti Occupazionali, Terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva

24 Crediti ECM. Codice 159-248046. Durata 1 We

Programma

1) Giornata
Storia dell’idrokinesiterapia – Fisiologia umana in acqua e idrokinesiterapia – Attivazione neuromuscolare in immersione – Aspetti psicologici legati all’immersione – Acquaticità e galleggiamento – La gestione del paziente in acqua – L’impianto di idrokinesiterapia e il trattamento dell’acqua – Attrezzature e Ausili – Patologie del rachide e idrokinesiterapia – Patologie del rachide e idrokinesiterapia – Idrokinesiterapia nel trattamento delle patologie del rachide
2) Giornata
Idrokinesiterapia nel trattamento delle patologie dell’arto inferiore – Arto superiore: trattamento in acqua – Idrokinesiterapia nel trattamento delle patologie dell’anca – Patologie muscolari e idrokinesiterapia – La riatletizzazione in acqua – L’idrokinesiterapia nel percorso terapeutico – Interazione tra terapia in acqua e a secco – Le Controindicazioni Valutazioni ECM con prova pratica.
FT S. Cigolini FT R. Peroni
Icona_Video_Idrokinesi

Orari Corso

Dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30 del sabato e dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00 della domenica.

Note

Abbigliamento idoneo dal primo giorno non fornito da Studiogest ( Cuffia, accappatoio, ciabatte, costume – si consiglia utilizzo della mutina). Consigliamo di formalizzare l’iscrizione entro 10 giorni prima dell’inizio del corso. Pertanto per coloro che volessero iscriversi dopo tale data di scadenza consigliamo di accertarsi che vi siano ancora posti disponibili presso la ns segreteria telefonando allo 800.416321

#RICETTE SANE: i consigli di Marco Bianchi della Fondazione Umberto Veronesi

PIZZOCCHERI ALLA VALTELLINESE

per 4 persone
PER I PIZZOCCHERI
  • 400 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di farina di tipo 0
  • 3 pizzichi di sale
  • 250 ml di acqua circa
PER IL CONDIMENTO
  • 300 g di coste (bietole)
  • 350 g di verza
  • 1 spicchio di aglio
  • 10 foglie di salvia
  • 4 cucchiai di olio evo
  • 250 g di crescenza
  • pepe
Come fare i pizzoccheri con un saporito condimento invernale? Mescolate le farine con il sale e lavorate il tutto aggiungendo poca acqua tiepida per volta fino a ottenere un impasto omogeneo e bello sodo. Dategli quindi la forma di una palla e ponetelo a riposare per 20 minuti in una ciotola leggermente infarinata, coperta con un canovaccio pulito. Nel frattempo, lavate e mondate le coste (bietole) e la verza e riducete tutto a listarelle. Preparate un trito di aglio e salvia, e fatelo stufare in acqua insieme alle verdure in una padella. Quando saranno morbide, conditele con 4 cucchiai di olio evo. Riprendete l’impasto e stendetelo in una sfoglia spessa circa 3 millimetri. Con una rotella tagliapasta o un coltello, ricavate delle losanghe larghe 1 centimetro e lunghe 5. Cuocete i pizzoccheri in acqua leggermente salata per 10 minuti: quindi scolateli e saltateli qualche istante nella padella con le verdure. Aggiungete la crescenza, mescolate per farla sciogliere e terminate con un giro d’olio a crudo. Una macinata di pepe e non resta che servire! Il grano saraceno, che conosciamo per i pizzoccheri e per la polenta taragna, fra le sue varie proprietà, è indicato per i celiaci perchè naturalmente privo di glutine, inoltre ha un basso indice glicemico. Alcune ricerche hanno studiato i suoi effetti positivi sul livello della glicemia. Ha un notevole valore proteico, presenta tutti gli 8 aminoacidi essenziali, il che lo rende adatto come cereale complementare ai legumi in ottimi e bilanciatissimi piatti unici.

#ALIMENTAZIONE

Non riuscite a dimagrire? Ecco 10 motivi per cui la dieta non funziona Siete a dieta da alcuni mesi, ma l’ago della bilancia non sembra proprio voler scendere? Invece di gettare la spugna e rassegnarvi, provate a capire quali sono le cause di questo vostro problema. Ecco quali sono alcune possibili cause: 1) Considerarsi “a dieta”: questa condizione mentale ci spinge automaticamente a voler mangiare tutto ciò che non dovremmo mangiare. Invece di sentirvi “a dieta”, organizzare un piano alimentare che preveda piccoli cambiamenti realistici e facili da rispettare a lungo termine 2) Cambiare l’alimentazione da un giorno all’altro 3) Eliminare drasticamente alcuni alimenti, compresi quelli che più vi piacciono 4) Pensare solo alle calorie: alcuni alimenti con molte calorie a porzione sono in realtà molto più sani di altri alimenti con poche calorie (pensate ad esempio a un avocado e a un pacchetto di salatini con poche calorie; l’avocado sarà certamente la scelta migliore) 5) Fidarsi troppo della bilancia: anche se l’ago della bilancia non si muove, non vuol dire che non state facendo importanti progressi; potreste avere più massa muscolare, meno acqua e così via 6) Fare solo la dieta senza fare sport 7) Mangiare il meno possibile: è necessario assumere un certo livello di calorie per stare bene e mantenersi in salute 8) Rinunciare troppo facilmente: Roma non è stata costruita in un giorno, non dimenticatelo! Ci vogliono pazienza e costanza per raggiungere i propri obiettivi 9) Confondere “sano” con “a basso contenuto calorico”: parole come “sano”, “senza glutine”, “biologico”, “naturale”, “senza zucchero”, o “a basso contenuto di grassi” non implicano automaticamente che l’alimento è a basso contenuto di calorie. Leggete bene le etichette. 10)Avere aspettative non realistiche: se vi aspettate di perdere 10 chili in una settimana, è normale che non potrete raggiungere questo obiettivo. Siate realistici, ed eviterete delle delusioni!

DOVE SIAMO

  C.da Pagliarella S.P. 75 Cellino – S. Donaci

  0831 617230

  info@feelgoodcellino.it

Quando navighi su questo sito, cookies, anche di terze parti e altre tecnologie raccolgono dati per migliorare la tua esperienza e personalizzare il contenuto che vedi. Proseguendo la navigazione, chiudendo questo banner o cliccando su “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Se vuoi negare il consenso interrompi la navigazione o consulta la nostra cookie policy Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi